AFM 2-2008

AFM 2-2008

 (dal sito web del Teatro India – Teatro di Roma) Ho conosciuto Leonardo Sciascia in un’età nella quale certi incontri si rivelano decisivi e possono celare, nascosto come un tesoro, il messaggio di cui eravamo, senza saperlo, in attesa. Per me, Leonardo è stato messaggero del senso più alto del vivere e del creare, latore di una missiva essenziale, del piacere della libertà. Lo ricordo mite e intransigente, misterioso e solido nelle sue ragioni, geniale nei suoi rovelli e implacabile nella ricerca di una possibile verità. La sua voce – che nella vita lasciava fisicamente risuonare il senso vertiginoso del…
L'esistenza del nostro sodalizio si è via via incrociata coi percorsi di tanti amici che hanno scritto, in momenti e luoghi diversi (libri,convegni, etc.), parole che qui si riportano per buona memoria, con la gratitudine per l'apprezzamento ed il sostegno che conferiscono alle iniziative intraprese dagli Amici di Leonardo Sciascia.Senza l'apertura di credito ed affetto dei tanti che ci hanno sostenuto in questi anni, nulla sarebbe avvenuto. Tom O' Neill (1999- QUADERNO LEONARDO SCIASCIA 4) "Gli Amici di Leonardo Sciascia e la loro pietas profondamente seria, serietà pietosa che si lega al desiderio di distinguere,come faceva l'ispettore Rogas del Contesto…
La notte delle lucciole è il titolo della bella rappresentazione teatrale che Roberto Andò ha costruito quasi per intero su testi e dichiarazioni di Leonardo Sciascia in un immaginario dialogo con Pier Paolo Pasolini. Il titolo allude proprio a quest’ultimo, al suo famoso pezzo sulla scomparsa delle lucciole, oltre che al Pirandello delle Informazioni sul mio involontario soggiorno sulla terra.Lo spettacolo, convincentemente interpretato dall’ottimo Marco Baliani, ha proseguito il suo tour con un meritato successo che ci auguriamo prosegua in altre città e in altre stagioni. Perché l’opera di Andò rappresenta, con Sciascia, un buon antidoto alla stupidità imperante in…
FONDAZIONE “LEONARDO SCIASCIA” - RACALMUTO Sta per scadere il termine di partecipazione alla settima edizione del Premio di Laurea “Leonardo Sciascia”, fissato per il prossimo 30 maggio. 
Fisicamente ricorda poco l’aspetto del nonno: alto, solare, sguardo intenso. Eppure Fabrizio Catalano Sciascia è chiamato a sostenere la grande eredità che il genio familiare gli ha lasciato. Lo fa con grande limpidezza, lo fa con la forza degli scritti che sono patrimonio universale e familiare. Lo fa partendo dal teatro, ieri con la messa in scena de Il giorno della civetta, oggi con Todo modo, che debutta in prima nazionale al Teatro Vittorio Emanuele di Messina il 14 maggio. L’adattamento teatrale di uno dei più famosi “gialli” sciasciani è firmato dal maggiore biografo italiano di Sciascia, Matteo Collura, giornalista…
Il potere è altrove. Con questa affermazione – secca, lapidaria – Leonardo Sciascia chiuse, nel lontano 1983, la propria esperienza parlamentare. In poco meno di quattro anni, aveva potuto constatare che le decisioni più importanti, per il Paese e per i suoi cittadini, venivano solo formalmente prese alla Camera dei Deputati o nel Senato della Repubblica. Altrove, lontano da quelli che vengono considerati i luoghi in cui si amministra il potere, forze occulte, nascoste, impalpabili segnavano e segnano – allora come ora – il destino dell’Italia. Atroce realtà, che Sciascia aveva già intuito, in uno dei suoi romanzi più famosi,…