Immagini di un impegno civile- Leonardo Sciascia e il cinema - Milano 21 e 28 aprile, 5 maggio 2016

“Il rapporto tra Leonardo Sciascia e il cinema è stato uno dei più intensi nell’ambito del Novecento letterario italiano. Non solo lo scrittore siciliano si è sempre dichiarato legato al linguaggio cinematografico e suo debitore per la propria formazione culturale, ma la stessa peculiarità della sua forma di scrittura è attraversata dal cinema e dalle modalità di funzionamento del suo linguaggio”: le parole del saggista Giuseppe Panella mettono a fuoco la vocazione cinematografica della scrittura di Sciascia che, d’altra parte, è documentata dall’interesse che i cineasti hanno dimostrato per la sua opera.

L’intrigo poliziesco e la costante attenzione alla cronaca politica sono aspetti della scrittura di Sciascia alla base di questo interesse che fu particolarmente vivo in alcuni registi impegnati, come Petri, Damiani, Rosi, Amelio, Greco, fin dagli anni Sessanta, quando venne pubblicato il primo importante romanzo, Il giorno della civetta. L’ impegno civile e politico di Sciascia, che è dimostrato anche dalla sua attività di deputato nelle file del Partito Radicale, è sempre animato da uno spirito critico e fortemente pessimista, anche se non rinunciatario, nella denuncia dei mali del nostro paese: la collusione tra mafia e politica, la corruzione della giustizia, l’ambiguità del potere.

L’Associazione Amici di Leonardo Sciascia, in collaborazione con la Mediateca Santa Teresa di Milano (Via Moscova 28) , intende riproporre la riflessione su questi temi, ancora così attuali, attraverso la proiezione di tre significative pellicole tratte dagli omonimi romanzi sciasciani; ognuno dei tre film sarà preceduto dall’ intervento di un docente esperto che affronterà l’argomento centrale   del romanzo e del film; a questo farà seguito l’introduzione critica alla pellicola da parte dello storico del cinema Sergio Gatti. A seguire, la proiezione.

Giovedì 21 aprile 2016, h. 14,30 Il giorno della civetta (Damiano Damiani, 1968) .

Interviene Nando Dalla Chiesa sul tema della collusione tra mafia e politica.

Nando Dalla Chiesa è professore di Sociologia della criminalità organizzata alla Università degli Studi di Milano, per la quale è anche Direttore dell’”Osservatorio sulla criminalità organizzata”. Dalla Chiesa affianca all’impegno accademico l’attività giornalistica e quella politica, avendo rivestito diversi incarichi istituzionali, tra cui quello di parlamentare per tre legislature.

Giovedì 28 aprile 2016, h. 14,30 Porte aperte (Gianni Amelio, 1989)

Interviene Loredana Garlati sul tema del percorso storico-legislativo sulla pena di morte nel Novecento

Loredana Garlati è professore di Storia del diritto medievale e moderno presso la Università degli Studi Milano-Bicocca . Ha pubblicato numerosi saggi in merito al   processo penale e alla storia del diritto.

Giovedì 5 maggio 2016, h. 14,30 Todo modo (Emio Petri,1976)

Interviene Luigi Vimercati sul tema delle tensioni politiche nell’Italia degli Anni Settanta.

Luigi Vimercati è professore di Storia e Filosofia al Liceo Classico “Giuseppe Parini” di Milano   e ha svolto attività politica come Sottosegretario alle Comunicazioni nel governo Prodi 2006/2008 e come Senatore fino al 2013.

Altro in questa categoria: « Progetto Majorana - 29 gennaio 2016
Devi effettuare il login per inviare commenti