La corda pazza - Scrittori e cose della Sicilia (1970)

La corda pazza, seconda delle quattro raccolte di saggi sciasciani – preceduta nel 1961 da Pirandello e la Sicilia, e seguita da Cruciverba nel 1983 e Fatti diversi di storia letteraria e civile nel 1989 – fu pubblicata nel 1970 nella collana “Saggi” di Einaudi, e raccoglie ventotto testi di argomento siciliano, come dichiarato nel sottotitolo Scrittori e cose della Sicilia. Uno dei saggi, Note pirandelliane, è suddiviso in cinque sezioni.

 

  • Sicilia e sicilitudine
  • Vita di Antonio Veneziano
  • Il caso della baronessa di Carini
  • Il capitano Contreras
  • Il vescovo a Tindari
  • Dal monastero di Palma
  • Una rosa per Matteo Lo Vecchio
  • Io, Villabianca
  • La corda pazza
  • Brigantaggio napoletano e mafia siciliana
  • Verga e la libertà
  • Navarro della Miraglia
  • Postilla su Stendhal e Navarro
  • Note pirandelliane
    • Tra Girgenti e Bonn
    • Pirandello e la critica
    • Pirandello e il dialetto: Liolà
    • Dal mimo alla commedia
    • I sei personaggi
  • La zolfara
  • Francesco Lanza
  • Fondazione di una città
  • Quadìa
  • Don Giovanni a Catania
  • La Lombardia siciliana
  • La vera «storia» di Giuliano
  • Le soledades di Lucio Piccolo
  • Feste religiose in Sicilia
  • Rapporto sulle coste siciliane
  • Pitture su vetro
  • Emilio Greco
  • Gli alberi di Bruno Caruso
  • La Sicilia nel cinema

 

Dopo almeno cinque edizioni nei “Saggi” einaudiani, la raccolta è stata ripubblicata nel 1982 nella collana “Gli struzzi”, sempre della Einaudi. Attualmente è disponibile nella collana “Saggi. Nuova serie” di Adelphi, ed è compresa nel primo volume delle opere: Leonardo Sciascia, Opere 1956-1971, a cura di Claude Ambroise, Milano, Bompiani 1987, pp. 959-1222.

 

Euclide Lo Giudice

15 luglio 2013

Devi effettuare il login per inviare commenti