Edizione 2008 Premio Sciascia

Edizione 2008 Premio Sciascia

La sesta edizione ha pe rla prima volta annoverato anche otto incisioni d’eccezione, fuori concorso, che i maestri , giurati del Premio, hanno trascelto o realizzato appositamente per ricordare l’amico Leonardo Sciascia nella toccante circostanza del ventennale della morte. Firmate e in tiratura limitata, tali incisioni sono confluite in un’edizione speciale di una cartella,la cartella del ventennale, accompagnata da un testo inedito di Leonardo Sciascia pubblicato a Novembre 2008 dagli Amici di Sciascia come quindicesima uscita della collana Omaggio a Sciascia.Come per le quattordici che l’hanno preceduta il natale di ogni anno,anche questa cartella è fuori commercio, resa disponibile in…
A partire dalla quinta edizione, le opere del Premio Sciascia sono state affiancate nel ciclo espositivo e nel catalogo da una selezione di stampe rappresentative dell’opera di artisti conosciuti e collezionati da Leonardo Sciascia :occasione questa per un discorso sul rapporto intrattenuto sin dagli anni ’50 fra lo scrittore di Racalmuto e le arti figurative, con una predilezione per l’incisione originale.E’ stato con l’artista reggiano Alberto Manfredi(1930-2001) -del quale Sciascia scrisse la prefazione al secondo catalogo antologico delle stampe pubblicato dalla Libreria Prandi di Reggio Emilia- che il nuovo progetto ha preso forma. Sciascia ricordava la sua lunga frequentazione dell’opera…
 Partito il 30 ottobre 1998 dalla Biblioteca Marucelliana di Firenze, l'anno sciasciano è giunto  alla sua conclusione venerdì 20 novembre a Milano,presso la Sala Consultazione della Civica Raccolta di Stampe Achille Bertarelli del Castello Sforzesco, a vent'anni esatti dalla morte di Leonardo Sciascia. Dopo una tavola rotonda (alla quale hanno partecipato il Direttore della Sezione Musei del Comune di Milano,Claudio Salsi,lo storico dell'arte e docente universitario Paolo Nifosì, l'incisore,pittore,editore Piergiorgio Spallacci, e Francesco Izzo in rappresentanza degli Amici di Sciascia) la cerimonia di premiazione ha visto l'incisore polacco Krzysztof Skorczewski aggiudicarsi con la sua opera Imperium   il primo premio della sesta edizione del Premio Sciascia amateur…
Il ciclo espositivo del Premio Sciascia è articolato su due anni solari. L'edizione 2015-2016, conclusasi il 4 febbraio 2016 a Milano, ottava dall'istituzione del Premio nel 1998, si è articolata su un totale di cinque mostre. L’inaugurazione è avvenuta a Palermo (gennaio 2015). Sono seguite esposizioni a  Firenze, Fabriano (Ancona), Venezia ed infine Milano dove la cerimonia di premiazione si è tenuta in concomitanza col vernissage della mostra conclusiva  
I trenta artisti partecipanti alla ,speciale, sesta edizione del Premio, tranne qualche eccezione, sono stati invitati in quanto già premiati o segnalati dalla giuria in una delle cinque edizioni precedenti :Agostino Arrivabene, ItaliaPhilippe Mohlitz, FranciaHélène Baumel, FranciaMordecai Moreh, FranciaAndré Beuchat, ItaliaVincenzo Piazza, ItaliaMaurizio Bottoni, ItaliaLanfranco Quadrio, ItaliaSandro Bracchitta, ItaliaAnti Pekka Ratalahti, FinlandiaLivio Ceschin, ItaliaCharles Ritchie, USA Erik Desmazières, FranciaAlberto Rocco, ItaliaPatrizio Di Sciullo, ItaliaAldo Segatto, ItaliaClemente Fava, ItaliaKrzysztof Skórczewski, PoloniaRenzo Galardini, ItaliaLuigi Toccacieli, ItaliaMikael Kihlman, SveziaGiovanni Turrìa, ItaliaSilvio Lacasella, ItaliaAlbert Woda, FranciaVladimir Makuc, SloveniaKatarina Zaric, SerbiaGiulio Massimi, ItaliaSafet Zec, Bosnia ErzegovinaBruno Missieri, ItaliaGiuseppe Zunica, Italia
 {rokbox album=|Catania| thumbcount=|21|}images/stories/amici/catania/*{/rokbox}                
Leonardo Castellani  nasce a Faenza il 19 ottobre 1896. Dopo l’Accademia di Belle Arti di Firenze frequentata nel 1914-1915 assieme a Osvaldo Licini nella sezione di scultura, viene chiamato alle armi fino al marzo 1920, pubblicando in quello stesso anno il suo primo libro 2 quaderni, sorta di diario stampato nella tipografia forlivese dello zio. Nel soggiorno romano degli anni ’20 segue le esperienze del gruppo futurista di Filippo Tommaso Marinetti, stringendo amicizia soprattutto con Balla. Opere rappresentative di questo periodo L’uomo che va ,dalla quale viene inciso il timbro personale che connota l’artista futurista, La donna e la fonte…
Edizione speciale  del Premio Sciascia ,in occasione del ventennale della scomparsa  di Sciascia(1989-2009). Leggi il regolamento (anche in lingua francese e inglese) riservato ai soli artisti invitati, consulta il calendario delle mostra itinerante che toccherà molte città italiane con premiazione finale a Milano. Richiedi i cataloghi delle passate edizioni.