Per un ritratto dello scrittore da giovane. Al VII Colloquium gli studenti raccontano Sciascia attraverso le immagini

Anche  questa settima edizione del Colloquium, come ormai dal 2013, si conclude con la sessione Juniores, uno spazio in cui alcune classi delle scuole superiori del territorio sede del convegno propongono i loro elaborati. L'aver esteso la partecipazione al Colloquium agli studenti, non solo come spettatori, ma come parte attiva negli interventi è il segno della volontà dell'Associazione di diffondere la conoscenza e la lettura delle opere di Sciascia tra i giovani. Sciascia stesso, come si legge in alcuni degli scritti raccolti nel volume che dà il titolo a questa sessione (Per un ritratto dello scrittore da giovane, Adelphi, 2000) sollecitava a scoprire, o a riscoprire, come nel nostro caso,  i validi scrittori. E questo insegnamento mostra la sua efficacia proprio con le opere di Sciascia che, proposte ai giovani lettori e opportunamente introdotte dai loro bravi insegnanti, riscuotono sempre un grande interesse:  per la loro alta tensione morale, per il giudizio lucidamente critico, per la elegante chiarezza dello stile. E' stato così anche per i ragazzi dell'IPS "Giuseppina Colombatto" di Torino: la IV B e la IV N sin dall'apertura dell'anno scolastico hanno analizzato, guidati dalle loro insegnanti Elisabetta Scotti e Maria Clotilde Peyron, alcune opere e alcuni film sciasciani per produrre, come era stato loro richiesto per questa edizione (il tema del Colloquium riguarda, appunto, il cinema e le immagini),due elaborati multimediali in cui attraverso un originale montaggio  di immagini, di brani di film,di citazioni dalle opere sciasciane, vengono affrontati due argomenti di urgente attualità:   quello dell'emigrazione e quello della produzione agricola e alimentare. 
Ma altri giovani hanno nel frattempo riflettuto sul rapporto tra Sciascia e il cinema: è  la classe II A del liceo scientifico "Leonardo da Vinci" di Terracina. L'interessante intervista immaginaria a Leonardo Sciascia e Elio Petri  che i ragazzi, guidati dallo loro valente insegnante - e nostra associata - Roberta De Luca,  hanno "filologicamente" costruito, viene qui pubblicata nella sezione Scuola, al link La parola agli studenti. Sullo stesso link compariranno poi  i due video presentati  al Colloquium dagli studenti torinesi. 
Devi effettuare il login per inviare commenti