Stampa questa pagina

Premio Racalmare legato a ricordo di Sciascia

Il premio sara' assegnato da una giuria composta da 25 lettori di Grotte e consegnato domenica 29 agosto nella piazza principale del comune agrigentino.

“Il premio Racalmare e’ strettamente collegato a Leonardo Sciascia e ne porta l’impronta indelebile. E’ stato lo scrittore siciliano a volerne la nascita e, in questi anni, lo hanno vinto prestigiosi autori legati a Sciascia e al suo modo di pensare, di leggere la realta’ e, in particolare la Sicilia”. Lo ha detto l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identita’ siciliana, Gaetano Armao, stamattina durante la presentazione della ventiduesima edizione del premio letterario “Racalmare-Leonardo Sciascia”.
“Questo premio – ha aggiunto Armao – ha portato in Sicilia scrittori di grande livello che, con le loro opere, sono testimoni importanti del nostro tempo. Come lo e’ stato Leonardo Sciascia, nel raccontare la “sua” Sicilia, una terra che ha amato, assumendosi tutta la responsabilita’ di svelarne gli aspetti negativi”.
A contendersi la trentesima edizione del premio, sono Benedetta Tobagi, con “Come mi batte forte il tuo cuore”, Simonetta Agnello Hornby, con “Vento scomposto” e Bice Biagi con “In viaggio con mio padre”, selezionate da una commissione guidata dal giornalista Gaetano Savatteri. Il premio sara’ assegnato da una giuria composta da 25 lettori di Grotte e consegnato domenica 29 agosto nella piazza principale del comune agrigentino. Alla serata conclusiva del premio sara’ presente anche l’assessore Armao.

Benedetta Tobagi con “Come mi batte forte il tuo cuore” (Einaudi), Simonetta Agnello Hornby con “Vento scomposto” (Feltrinelli) e Bice Biagi con “In viaggio con mio padre” (Rizzoli) sono le tre scrittrici finaliste della ventiduesima edizione del Premio letterario “Racalmare – Leonardo Sciascia”, organizzato dal comune di Grotte (AG).
A decidere la terna finale una commissione selezionatrice guidata da Gaetano Savatteri, giornalista e scrittore, già premiato nel 2002 con il “Racalmare” nella sezione giornalismo, che da quest’anno è il nuovo presidente onorario del Premio “Racalmare – Leonardo Sciascia”.
Un premio che deve restare a Grotte, come aveva suggerito Leonardo Sciascia: “Lasciatelo qui fra voi e vedrete che lo assegnerete sempre onestamente, secondo il valore delle opere, secondo l’interesse che voi portate a queste opere. Si stabilisce così una specie di circolarità fra l’opera e il suo pubblico, fra l’opera e coloro che la premiano”, disse lo scrittore racalmutese alla prima edizione del Racalmare.
“Seguendo questo invito – spiega Savatteri – ho voluto riportare il premio – cioè i libri e i loro autori – tra la gente, cioè tra i lettori, offrendo anche quel tanto di divertita competizione che accende passioni e interessi. Un modo – prosegue – per segnare una nuova pagina nella storia di un premio che ha avuto presidenti prestigiosi come Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino e Vincenzo Consolo e che vuole continuare a custodire la sua identità, la sua qualità e la sua autorevolezza”.
Per la prima volta al “Racalmare – Leonardo Sciascia” andranno in finale tre libri, l’altra novità è che saranno firmati da donne, mentre a giudicare le opere in concorso ci sarà una giuria popolare, composta da 25 lettori del paese agrigentino, che manifesterà il proprio gradimento attraverso scrutinio segreto. I libri messi a disposizione dalle tre Case Editrici potranno essere richiesti presso la Biblioteca comunale di Grotte.
La manifestazione si articolerà nell’arco di due serate. Sabato 28 e domenica 29 agosto (alle ore 20.00) la piazza che ospita il Palazzo Municipale si trasformerà in cittadella della letteratura.
Nel primo degli appuntamenti Benedetta Tobagi, Simonetta Agnello Hornby e Bice Biagi incontreranno il pubblico e la giuria popolare, per discutere insieme dei titoli selezionati, delle esperienze personali che hanno condotto le tre donne alla stesura delle opere e di letteratura come elemento indispensabile per la crescita culturale e per lo sviluppo economico e sociale del Paese.
Nella serata di domenica si procederà alla votazione per decretare la vincitrice della ventiduesima edizione del “Racalmare – Leonardo Sciascia”, la giuria popolare – come anticipato – si esprimerà attraverso scrutinio segreto e subito dopo si passerà allo spoglio delle schede e dunque alla cerimonia di premiazione.
Main sponsor del “Racalmare – Leonardo Sciascia” 2010 la Cmc (Cooperativa Muratori Cementisti Ravenna) che ha stabilito per l’occasione un badget di 5.000 euro, tremila dei quali andranno a pari merito ai tre libri finalisti, gli altri duemila saranno destinati alla vincitrice della ventiduesima edizione. Mentre le spese di viaggio, ospitalità e allestimento della manifestazione sono offerti dal comune di Grotte.
La Commissione selezionatrice è composta da: Gaetano Savatteri (presidente onorario del Premio), Paolo Pilato (sindaco di Grotte), Angelo Collura (presidente del Consiglio Comunale di Grotte), Domenico Criminisi (assessore alla Cultura di Grotte), Gaspare Agnello, Nino Agnello, Salvatore Bellavia, Domenico Butera, linda Criminisi, Diega Cutaia, Giancarlo Macaluso, Daniela Spalanca, Giovanna Zaffuto.
Consulenti della commissione: Salvatore Ferlita, Angelo Alfano e Gaspare Spalanca.
Margherita Gigliotta