Attività  e Inizitive

Attività e Inizitive (86)

Categorie figlie

Attività dell'Associazione

Attività dell'Associazione (11)

In questa sezione sono descritte le iniziatuive realizzate dall'Associazione dalla sua fondazione avvenuta nel 1993. Per comodità di consultazione l'elenco è stato diviso in periodi quinquennali.

Visualizza articoli ...
Il 19 e il 20 novembre 2020 si terrà a Roma l’undicesima edizione del Leonardo Sciascia Colloquium che dà il via in anteprima alle celebrazioni del Centenario della nascita di Leonardo Sciascia. Promosso dalla Presidenza del Comitato Nazionale del Centenario Sciasciano, nella figura della Senatrice Emma Bonino, e dagli Amici di Leonardo Sciascia, l'iniziativa ha ricevuto il Patrocinio del Senato della Repubblica. Si articolerà in due intense giornate di lavori che cominceranno il 19 novembre alla Fondazione Marco Besso per culminare il giorno dopo al Senato della Repubblica. Il convegno si intitola Sciascia, primo, ultimo e postumo e per la prima…
In questa pagina potrai registrarti al XI Leonardo Sciascia Colloquium. Allo scopo di ottemperare alla normativa recentemente in vigore per affrontare la pandemia di COVID 19, è richiesta infatti la compilazione di una lista di partecipanti separata per ognuna delle due giornate del XI Colloquium. Per partecipare a una come a entrambe le giornate del Colloquium diventa  obbligatorio  iscriversi singolarmente a ciascuna giornata, tenuto conto del numero limitato (e insuperabile) di posti disponibili. Ai soci degli Amici di Sciascia verrà riservata precedenza rispetto ai non soci.  Per iscriversi, cliccare sui tasti sottostanti: La prima giornata si svolgerà a Roma presso…
Martedì, 18 Agosto 2020 10:48

Una strada a Bari per Leonardo Sciascia

Scritto da

In occasione del primo appuntamento delle Letture Massimo Bordin, che si è tenuto a Bari lo scorso 25 settembre, gli Amici di Leonardo Sciascia hanno sostenuto la campagna Una strada a Bari per Leonardo Sciascia.

L’iniziativa, promossa dalla libreria Bari Ignota di Luigi Bramato e dalla Gazzetta del Mezzogiorno, ha lo scopo di intitolare al grande scrittore siciliano, che fin dai tempi delle Parrocchie di Regalpetra ebbe con la Puglia un legame speciale, una strada del capoluogo pugliese. È importante, soprattutto per le nuove generazioni, che il patrimonio etico di Leonardo Sciascia venga trasmesso anche attraverso la toponomastica di una grande città come Bari, ed è il motivo per il quale ci siamo impegnati in questo percorso. 

Per dare visibilità a questa petizione, è attiva una Pagina Facebook «Una strada a Bari per Leonardo Sciascia» che vi invitiamo a visitare per seguirne lo svolgimento.

L’Associazione Amici di Leonardo Sciascia rivolge a tutti l’invito ad aderire per il 2020 al sodalizio che da 27 anni pone il valore letterario ed etico dell’opera di questo grande scrittore al centro del proprio impegno culturale e civile. Tutto quello che riusciremo ancora a realizzare sarà possibile solo ed esclusivamente al contributo economico dei soci e degli sponsor. Il vasto programma del Centenario della nascita di Leonardo Sciascia (2021), ormai alle porte, illustrato già in diversi momenti istituzionali, richiede il sostegno e la partecipazione di tutti quelli che, come noi, credono nell’importanza dell’opera di un autore che ha affrontato…
Lo scorso 25 settembre, nella Sala del Consiglio Regionale di Bari (Via Gentile, 52), alle ore 15,00, si è tenuto l’incontro inaugurale del ciclo denominato Letture Massimo Bordin, sul rapporto tra Leonardo Sciascia e la giustizia. Questo primo appuntamento, citando La strega e il capitano, intitolato «Il far nome di sodali, di complici, è stato sempre dai giudici inteso come un passar dalla loro parte» è stato introdotto e coordinato da Enrica Simonetti, caposervizio Cultura e Spettacoli, della «Gazzetta del Mezzogiorno». Dopo i saluti delle autorità per il Consiglio Regionale della Puglia, di Luigi Bramato, editore, libraio e promotore di «Una strada…
In questo 2019 ricorre il centenario della nascita di Salvatore Sciascia. Nato a Sommatino (CL) nel 1919, il giovane Salvatore Sciascia nel 1939 si stabilì a Caltanissetta, dove aveva studiato. E nel 1946 fu proprio in questa città, ancora sconvolta dalla guerra e in fermento per le lotte contadine, che Salvatore Sciascia aprì la libreria e un anno dopo iniziò anche la produzione editoriale.Uomo di cultura, personaggio estroso, geniale e con grandi doti organizzative e imprenditoriali, Salvatore Sciascia fece della libreria e della casa editrice un punto di riferimento importante per la cultura e l’economia Nissena, siciliana e poi anche…
Conferenza stampa al Senato Mercoledì 18 dicembre 2019 dalle ore 15.00 alle ore 16.00 si è tenuta nella Sala Nassirya del Senato della Repubblica una conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni per i 100 anni dalla nascita di Leonardo Sciascia (8 gennaio 1921 – 8 gennaio 2021) Ne hanno parlato la Sen. Emma Bonino, Gruppo Misto, +Europa -che ha assunto ufficialmente la Presidenza del Comitato del Centenario promosso dagli Amici di Sciascia-, l’Avv. Giandomenico Caiazza, Presidente Unione Camere Penali Italiane, il Prof. Giovanni Capecchi, Pro-Rettore alla Didattica dell’Università per Stranieri di Perugia, il Dott. Francesco Izzo, Presidente Amici di Leonardo Sciascia.…

Tra le iniziative legate al trentennale dalla morte di Leonardo Sciascia, vogliamo segnalare l'approfondimento che in questi giorni compare sul sito Altritaliani.net. Si tratta di una serie di articoli che “cercheranno di fare il punto su Sciascia”. Giovanni Capecchi e Gloria Calzoni stanno curando il Dossier "Leonardo Sciascia 30 anni dopo", collezionando interviste, interventi informativi, brevi saggi critici e aggiornamenti bibliografici

Il “Dossier”, raggiungibile seguendo il link qui evidenziato, è già ricco di articoli e di spunti interessanti:

– «Essenziale per comprendere il nostro tempo»: Leonardo Sciascia raccontato da Paolo Squillacioti, intervista a cura di Giovanni Capecchi

– L’Ultimo Sciascia, di Gloria Calzoni

– Impegno civile e ricerca letteraria nei ‘gialli’ o romanzi polizieschi di Leonardo Sciascia, un contributo di Ricciarda Ricorda

– Sciascia 30 anni dopo. Un insegnamento per i giovani su come distinguere la verità dall’impostura, di Nadia Matranga

– Sale Greco. La poesia di Leonardo Sciascia, un articolo di Valerio Cappozzo

– Colloquio con Francesco Izzo, Presidente dell’Associazione degli “Amici di Leonardo Sciascia”. Una fedeltà lunga un quarto di secolo, a cura di Giovanni Capecchi e Gloria Calzoni.

Questa iniziativa è senz’altro lodevole e si unisce alle numerose attività che l’Associazione Amici di Leonardo Sciascia sta organizzando per il Trentennale della scomparsa di Sciascia. Tra le altre il X Colloquium in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, e il convegno Pasolini e Sciascia: «Ultimi eretici», promosso insieme al Centro Studi Pasolini, in programma a Casarsa della Delizia l’8 e il 9 novembre prossimi.

Foto: © Carla De Gregorio, 1985 Il 23 novembre 2019, nella prestigiosa cornice dell’Università Sorbona di Parigi (Amphi Guizot, rue de la Sorbonne,17), si è tenuta la manifestazione del «Novembre sciasciano» che ha chiuso il ciclo iniziato l’8 novembre a Casarsa, in Friuli. Promosso dall’ «Equipe Littérature et Cultures Italiennes de Sorbonne Université» di Davide Luglio, e coordinato da Lise Bossi, in collaborazione con gli Amici di Sciascia, l’incontro intitolato «Sciascia et la culture française: regards croisés» ha indagato i rapporti tra Sciascia e la cultura francese, soffermandosi sul contributo decisivo dei critici francesi del Nostro, quali Claude Ambroise e Mario…
Per celebrare la ricorrenza del trentennale della morte di Leonardo Sciascia, la nostra Associazione ha organizzato un ciclo di tre incontri, con il coordinamento e la regia di Filippo La Porta, denominato «Novembre sciasciano», iniziato a Casarsa l’8 novembre e chiusosi a Parigi il 23 novembre. Per l’occasione, gli Amici di Sciascia hanno ideato una pubblicazione chiedendo a Lorenzo De Castro, direttore della Scuola Internazionale di Grafica a Venezia e partner del Premio Sciascia, di tradurla in un progetto editoriale che potesse illustrare in modo unitario, graficamente accattivante, il nostro impegno per dare un futuro alla memoria dello scrittore. Ne…
Pagina 1 di 7